Warner Bros ha pagato alcuni youtuber per ottenere delle recensioni positive

shadows-of-mordor-640x360

Avete mai guardato una video recensione su YouTube chiedendovi se si trattasse di un commento vero e proprio o di una semplice revisione sponsorizzata di un determinato prodotto? Beh, a volte la verità è difficile da stabilire ma, recentemente, Warner Bros. è stata scoperta a pagare alcuni youtuber per ottenere delle recensioni positive relative ai videogame lanciati dal vendor.

La denuncia originale era stata effettivamente depositata nel 2014, ma solo recentemente l’editore è riuscito a sistemare le cose. FTC sostiene infatti che Warner Bros. ha pagato alcuni youtuber per recensire i videogiochi della società in maniera positiva, dando a videomaker in questione delle linee guida da seguire durante la recensione, incluso un “sentimento positivo”, il “non parlare di bug o glitch” e il “non comunicare un sentimento negativo” nei confronti del titolo o dell’azienda.

Sembra che il gioco incriminato sia Shadow of Mordor il quale, stranamente, è stato accolto in maniera positiva anche da recensioni indipendenti, sembra dunque che WB avesse avviato un’operazione tutto sommato inutile. Jessica Rich, direttore del Bureau of Consumer Protection della FTC, ha dichiarato: “I consumatori hanno il diritto di sapere se i revisori stanno fornendo la propria opinione o sono stati influenzati. Aziende come Warner Bros. hanno bisogno di essere più corrette nei confronti dei consumatori tramite le campagne online.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA