Accoltellato, non va in ospedale per giocare a Pokemon Go

accoltellato_pokemongo

Sarebbe un eufemismo dire che Pokemon Go ha gettato il mondo intero in subbuglio, nonostante non sia ancora stato distribuito in tutto il globo. Circolano notizie di utenti disposti a tutto pur di giocare a questo gioco: persone che inciampano su cadaveri perché troppo impegnate a cercare Pokemon e c'è perfino chi ha rinunciato al lavoro per potere giocare tutto il giorno.

Questa, però, è la storia di un uomo che è stato accoltellato mentre giocava e non è voluto andare in ospedale pur di continuare a giocare.
Michael Baker, che vive in Orgon, si era recato nell’area della Forest Grove in cerca di Pokemon quando è stato accoltellato da uno sconosciuto. Quando questa persona gli è passata accanto, Baker gli ha chiesto se stesse anche lui giocando a Pokemon Go. Per tutta risposta, l’uomo lo ha colpito con un coltello, senza alcuna ragione apparente.
Parlando con i giornalisti, il 21enne Baker ha spiegato che ha deciso di non andare in ospedale subito in cerca di cure mediche perché preferiva continuare con il suo gioco.

Solo quando ha finito, è andato in ospedale ed ha chiesto le cure necessarie. Baker ha avuto bisogno di otto punti di sutura alla spalla, per richiudere la ferita procurata dalla coltellata. E se la maggior parte delle persone sarebbe terrorizzata all’idea di dover subire una sutura, Baker sembra abbastanza tranquillo per quanto accaduto.

Tags :Sources :ubergizmo usa