Un tempio giapponese ha vietato l’utilizzo di Pokemon Go all’interno della struttura

Izumo-shrine_Haiden-640x480

Proprio come per i selfie, ci sono momenti nei quali utilizzare Pokemon GO risulta inadeguato, per esempio quando ci si trova in un luogo di culto. Proprio per questa ragione, uno dei più antichi e importanti santuari shionisti giapponesi, il Santuario di Izumo, ha vietato ai suoi visitatori di utilizzare Pokemon Go nei suoi locali. Supponiamo che si tratti di una mossa sensata, in quanto si tratta di un'area sacra nella quali i visitatori dovrebbero cercare pace e tranquillità, non di certo i pokemon.

L’avviso è stato pubblicato sul sito web della struttura, tramite il quale si notifica che l’utilizzo del videogame è proibito all’interno del santuario e nei terreni circostanti. Ad ogni modo non ci sorprenderemmo nello scoprire che altri tempi intendano seguire l’esempio, data la diffusione pandemica del software.

Come abbiamo detto, vi sono un tempo e un luogo per ogni cosa quindi, anche se Pokemon GO potrebbe non (ancora) essere vietato in alcuni luoghi particolari, starebbe al buon senso di ognuno staccarsi dal display del telefono di tanto in tanto.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA