L’accordo tra Amazon e il Regno Unito per le consegne con i droni

faa-amazon-drone

Quando Amazon ha annunciato la prima volta la sua intenzione di lanciare un sistema di consegna dei pacchi tramite drone, la notizia ha mandato in eccitazione molti, anche se il governo Usa e chi doveva regolare la faccenda ha dimostrato non poche perplessità. Solo di recente, il governo ha allentato la tensione ed ha permesso all'azienda di testare il nuovo sistema di consegna.

Nel Regno Unito le cose stanno andando in modo del tutto differente perché il governo locale ha deciso di sposare l’idea ed ha siglato un accordo con Amazon che permetterà all’azienda di procedere con i test in tutto il paese. L’accordo è arrivato con il consenso della Civil Aviation Authority (CAA).
Ogni drone potrà trasportare un pacco fino a 2,2 chili il che, secondo Amazon, copre circa il 90 per cento delle sue vendite. A proposito dell’accordo, un portavoce dell’azienda di Bezos ha dichiarato: “Quello che fa è rafforzare la nostra collaborazione con il governo del Regno Unito per oggi e per il futuro. Non lanceremo il servizio finché non ne potremo dimostrare la sicurezza ed è quello che il programma farà”.
Tim Johnson, direttore della CAA, ha aggiunto: “Vogliamo fare in modo che l’innovazione nello sviluppo della tecnologia dei droni cresca, integrando in modo sicuro i droni nel sistema dell’aviazione. I test di Amazon ci forniranno dati per le nostre scelte future”.

Tags :Sources :ubergizmo usa