Pensate che cancellare i messaggi di WhatsApp li elimini definitivamente? Vi sbagliate

facebook_whatsapp_icons-1

Se pensate che cancellare le vostre chat di WhatsApp sia sufficiente per eliminare ogni traccia della loro esistenza, vi sbagliate di grosso. Se l'obiettivo è nasconderle alla vista di qualcuno non troppo esperto, forse può bastare, ma per chi ha qualche nozione in più assolutamente no, figuriamoci se parliamo di chi deve svolgere indagini.

Stando ad un post pubblicato dal ricercatore Jonathan Zdziarski, infatti, esaminando le immagini dell’ultima build di WhatsApp emerge che le chat cancellate non sono del tutto sparite dal telefono. Sembra infatti che rimanga una traccia dei log ben nascosta il che significa che una persona con le giuste competenze è in grado di ritrovarle.

Zdziarski nota che non è una questione che riguarda solo WhatsApp, ma anche app di iOS che si basano su SQLite. In sostanza le tracce cancellate si aggiungono a qualcosa chiamato “free list”. “Se cancellate una gran quantità di messaggi tutti insieme – spiega -, questo causa un’altrettanto grande quantità di record che finiscono in questa “free list” e ci vuole molto di più prima che i dati nuovi sovrascrivano quelli vecchi. Non ci sono garanzie che alla prossima rimozione di massa di messaggi, quello precedenti vengano del tutto sovrascritti. In altre app li ho visti rimanere nel database per mesi”.

Quindi, come abbiamo detto, chiunque abbia gli strumenti per farlo, può potenzialmente accedere ai vostri messaggi “cancellati”. Zdziarski ha anche suggerito alcune cose su come l’utente finale può proteggere se stesso e anche su come gli sviluppatori di app come WhatsApp possono attenuare questo problema nelle prossime build con la speranza che l’azienda ne tenga conto.

Tags :Sources :ubergizmo usa