Il fotovoltaico solare sta diventando energia di massa: ecco le tendenze che cambieranno il mercato

energia solare

L’energia solare sta finalmente maturando come fonte energetica chiave nel panorama globale. Oltre agli obiettivi ecologici, all’indipendenza energetica e all’energia distribuita, un fattore chiave per l’accelerazione del mercato è stata la definizione della struttura di feed-in tariff (FiT) per l’energia generata attraverso il fotovoltaico solare. Insieme alle normative e agli incentivi in rapida evoluzione, ciò ha abbassato il costo livellato dell’elettricità (LCOE) da energia solare. Grazie alle più alte economie di scala, il costo dei sistemi a energia solare, sia in ambito residenziale sia a livello dell’intera rete, raggiungerà la parità di griglia o grid parity entro il 2020 e aumenterà la diffusione dell’energia solare decentralizzata. Di conseguenza, i soggetti interessati – dai fornitori di materie prime, produttori di cellule fotovoltaiche, produttori di moduli solari e fornitori di apparecchiature per il bilanciamento dei sistemi, fino ai system integrator e agli installatori dei sistemi – sono ben posizionati per godere di una forte crescita.
Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata “Global Solar Power Market—2016 Update”, rileva che le entrate del mercato sono state pari a 113,75 miliardi di dollari nel 2015 e aumenteranno ad un tasso di crescita annuale composto (CAGR) del 9,5% fino a raggiungere quota 179,13 miliardi di dollari nel 2020. La capacità installata aumenterà da 50.780 MW fino a 76.600 MW con un tasso di crescita annuale composto pari all’8,6% per lo stesso periodo.

Gli incentivi per l’energia solare e gli impegni recentemente assunti al vertice COP 21 faranno sì che il mercato del fotovoltaico solare continui a crescere esponenzialmente per i prossimi 5 anni”, afferma Pritil Gunjan, analista per il settore Energia e Ambiente di Frost & Sullivan. “L’integrazione nella rete elettrica delle energie rinnovabili e gli investimenti nelle iniziative di stoccaggio dell’energia sono altri fattori che danno slancio al mercato.”

Geograficamente, l’Asia assisterà a un’espansione aggressiva del fotovoltaico solare alimentata dalla crescita economica, dall’urbanizzazione e dalla maggiore elettrificazione:

·        La quota di mercato dell’Asia aumenterà fino al 64,1% entro il 2020 con Cina, India e Giappone che insieme rappresenteranno oltre l’80% di tutte le installazioni di impianti a energia solare pianificati per i prossimi 5 anni. Cina e Giappone saranno in testa, con tassi molto attraenti di feed-in tariff e programmi di incentivi basati sulla capacità.
·        Il Nord America assisterà ad una forte crescita con l’estensione dei requisiti per avere diritto a un credito di imposta per gli investimenti in generatori solari fino al 2019. Entro il 2020, la regione avrà circa 20 milioni di prosumer residenziali. Gli incentivi fiscali, i progressi tecnologici e i nuovi modelli di leasing saranno importanti fattori di traino.
·        L’Europa, tuttavia, subirà un rallentamento dovuto al ritiro dei sussidi e degli incentivi. Un’enorme sovracapacità, insieme al calo dei prezzi dei moduli solari, farà sì che i fornitori avranno delle difficoltà a generare profitti.
·        Gli investimenti nell’infrastruttura di rete, specialmente nelle località remote e off-grid, darà slancio alla domanda nei mercati emergenti dell’America Latina e dell’Africa.

Le variazioni climatiche estreme, il calo delle riserve energetiche e l’aumento delle tecnologie di generazione distribuita porteranno le utility a cercare nuovi modelli per sostenere le iniziative di efficienza energetica e di gestione dell’energia”, osserva Gunjan. “Si prevede che gli operatori della catena di fornitura svilupperanno nuove tecnologie che abbasseranno i costi e integreranno il fotovoltaico solare in un’infrastruttura di rete flessibile. Anche i modelli di business innovativi per integrare l’energia solare apriranno delle opportunità per i contatori intelligenti, i sistemi demand-response e i sistemi di scambio sul posto (o net metering).”

Tags :Sources :Comunicato stampa Frost & Sullivan