Ciclista riporta ustioni di terzo grado dopo l’esplosione del suo iPhone

exploded-iphone

Abbiamo sentito storie di telefoni che esplodono tante volte e sfortunatamente, per quanto i produttori provino a fare in modo che questo non succeda, di tanto in tanto si ripresenta un caso del genere. L'ultima storia l'ha raccontata il Daily Mail che ha riportato che un ciclista di Sydney, in Australia, ha riportato ustioni di terzo grado a causa dell'esplosione del suo iPhone che teneva nella tasca posteriore.

Secondo quanto ha raccontato lo stesso ciclista, che si chiama Gareth Clear, pare che l’esplosione sia stato causato da una caduta provocata dall’avere mancato un pedale mentre andava. Quando si è alzato, ha notato del fumo uscire dalla tasca posteriore e una sensazione di bruciore: solo dopo ha realizzato che la fonte del calore e del dolore era il suo telefono.

“Ho visto improvvisamente tutto quel fumo e ho avvertito un dolore contemporaneamente – ha raccontato l’uomo -, come se qualcuno stesse premendo un blocco di ghiaccio contro la mia gamba. Era molto doloroso. Il telefono era attaccato alla gamba e si era fuso con gli short e la mia pelle”. Subito ha tentato di togliere il telefono, a era troppo caldo.
L’uomo ha dovuto prendere a pugni il telefono per staccarlo dalla pelle.

Le bruciature erano talmente gravi che Clear è dovuto ricorrere alle cure ospedaliere per una settimana e ad un trapianto di pelle. La causa dell’esplosione del telefono, ma pare che Apple si sia messa in contatto con l’uomo per indagare sull’accaduto.

Tags :Sources :ubergizmodo Usa