Airbus vuole fabbricare un taxi volante dotato di tecnologia self-driving

cityairbus

In questo momento l'industria automobilista è focalizzata sulla produzione delle automobili self-driving, in quanto queste vetture risultano i mezzi di trasporto del futuro. Tuttavia Airbus ha deciso di puntare (letteralmente) più in alto annunciando i piani per la creazione del CityAirbus, un taxi volante dotati di tecnologia self-driving.

Secondo la società questa risulterebbe la soluzione ideale per le problematiche relative al traffico le quali, oltre al tempo, fanno perdere denaro. “Secondo uno studio, il traffico a Sao Paulo costa all’economia brasiliana almeno 31 miliardi di dollari l’anno, mentre un altro studio ha dimostrato che i londinese perdono nel traffico l’equivalente di 35 giorni lavorativi. La situazione è ancora peggiore in città come Mumbai, Manila o Tokyo.

Ed è proprio qui che il CityAirbus entra in gioco. Gli utenti potranno infatti prenotare una “corsa” tramite un’app simile a Uber, recandosi in un eliporto nelle vicinanze. Qui incontreranno altri passeggeri con i quali dividere la corsa; alla fine la spesa non dovrebbe essere superiore a quella di un normale viaggio in taxi. L’azienda utilizzerà inizialmente dei piloti umani, per poi passare alla guida autonoma.

In ogni caso il progetto presenta un certo numero di sfide, come i diversi vincoli normativi e i vari ostacoli a livello tecnologico (la tecnologia di auto guida è appena arrivata sulle auto, figuriamoci sugli aerei). Airbus non si è espressa rispetto una possibile data di lancio del progetto, ad ogni modo il vendor si è detto intenzionato a testare un elicottero self-driving completamente elettrico entro la fine del 2017.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA