Garmin Fenix Chronos: ecco lo smartwatch di lusso disponibile a partire da 899 dollari – VIDEO

garmin-fenix-chronos-watch

Il nome Garmin è facilmente associabile alla navigazione GPS e, più recentemente, agli accessori fitness e ad alcuni smartwatch. In ogni caso la società sembra pronta a cambiare la sua immagine con il Fenix (fēnix) luxury watch, ovvero l'esordio del vendor nel mercato degli orologi di lusso. Disponibile a partire da 899 dollari, il Fenix è un device in titanio che potrebbe essere facilmente scambiato per un orologio fabbricato da uno dei più famosi brand segmento luxury del settore. Il modello in acciaio e pelle rappresenta l'ingresso dell'azienda in questo settore. Il cinturino in acciaio Inox richiederà una spesa extra pari a 100 dollari, mentre la versione Titanium (cinturino + alloggiamento) costerà 1500 dollari.

Naturalmente il Fenix Chronos è anche un orologio che vanta la migliore tecnologia Garmin. Il dispositivo vede infatti la presenza di GPS/GLONASS e sensori quali altimetro, barometro, bussola e contapassi. A loro volta, i dati raccolti dallo smartwatch serviranno a tenere traccia di attività sportive quali nuovo, sci, snowboard, canottaggio e golf. L’orologio è equipaggiato con un display 1,2 x 1,2 pollici ed è stato assemblato per essere resistente all’acqua (fino a 100 metri di profondità). Ne consegue che è possibile utilizzare il device anche in condizione estreme. A quanto pare il Fenix potrebbe anche esservi utile come controllo remoto per le action cam VIRB, anch’esse prodotte da Garmin.

Lo smartwatch è alimentato da una batteria 180 mAh la quale, in modalità stand by, dovrebbe durare una settimana. Il vendor ha invece comunicato che, in modalità “GPS training”, il dispositivo dovrebbe avere un’autonomia pari a 13 ore. Infine vi segnaliamo che il device dispone di una piccola memoria di archiviazione di 32MB, grande abbastanza da ospitare circa 100 ore di attività. I dati raccolti possono essere sincronizzati con uno smartphone tramite la connessione Bluetooth (4.0 LE).

Tags :Sources :Ubergizmo USA