La bufala di Mark Zuckerberg che dona 100 milioni ai terremotati italiani

facebook

Da quando martedì scorso un sisma del sesto grado della scala Richter ha devastato il centro Italia, abbiamo assistito a una vera e propria gara di solidarietà non solo tra gli italiani, ma anche da altri paesi. Dalla Regina Elisabetta a Lady Gaga, in molti hanno offerto aiuti in denaro o in beni per aiutare i sopravvissuti al terremoto. Ma non sono mancate le bufale, intorno alla vicenda del sisma.

Tra queste, una delle più eclatanti è la donazione di Mark Zuckerberg. La notizia, diffusa da un sito che è solito pubblicare notizie false giocando sull’equivoco della sua URL (ilfattoquotidaino.it facilmente confondibile con ilfattoquotidiano.it), sosteneva che il CEO di Facebook avesse fatto sapere di voler donare nientedimeno che 100 milioni di dollari in favore delle popolazioni colpite dal terremoto tra Amatrice, Accumoli, Arquata e paesi limitrofi. La notizia ha fatto velocemente il giro del web e dei social network ed è stata ripresa da diverse testate online e perfino da alcuni TG.

Zuckerberg, però, non ha mai annunciato alcuna donazione. Invece, il giovane multimilionario, si è limitato ad esprimere solidarietà e vicinanza al popolo italiano ed ha auspicato di potere incontrare le comunità interessate dal terremoto durante la sua visita in Italia.

Proprio in questi giorni, infatti, il CEO di Facebook e la moglie sono in viaggio nel nostro paese e oggi sono a Roma dove hanno incontrato il Papa e il premier Matteo Renzi. Nell’incontro con il presidente del Consiglio, Zuck ha di nuovo parlato del terremoto, ma senza accennare ad alcuna donazione.

AGGIORNAMENTO DELLE 17.22: Rispondendo al Q&A che ha tenuto a Roma, il Ceo di Facebook ha dichiarato che, in seguito ad un accordo con la Croce Rossa, l’azienda donerà 500 mila euro in ad credits, ovvero in inserzioni pubblicitarie che la CRI potrà usare per diffondere appelli o campagne che riguardano le popolazioni vittime del terremoto. Di seguito il video del Q&A. Le dichiarazioni sul terremoto sono al minuto 6 circa.

Tags :