IFA 2016: Parrot ha presentato i Minidroni Mambo e Swing, ecco tutto quello che c’è da sapere

Parrot-Minidrone-Mambo-09

Parrot ha svelato il suo drone ad ala fissa Parrot Disco una decina di giorni fa, mostrandolo in seguito presso l'IFA (nonostante il device non abbia potuto volare a causa delle limitazioni derivanti dallo spazio ristretto). Tuttavia siamo stati in grado di vedere una demo dei nuovi Minidroni della società, Mambo e Swing, presentati durante la manifestazione. 

Il Parrot Mambo può essere personalizzato con vari accessori per la cattura di oggetti, e può lanciare proiettili. Il video demo (tutti i video sono reperibili alla fine di questo articolo) mostra il tentativo di passaggio di una carta tra un drone Mambo e l’altro e, nelle foto, si può vedere il device dotato di un mini-cannone che lancia pellet. I piloti più talentuosi saranno inoltre in grado di raggiungere alti livelli di precisione di tiro, e di effettuare il passaggio di oggetti tra un drone e l’altro.

Il giocattolo volante ultra-leggero (2,2 once) può trasportare oggetti di peso massimo 0,14 once grazie all’accessorio Grabber, mentre il cannone incluso raggiunge i 6,5 piedi ed ha un caricatore in grado di sparare 6 colpi a base di pellet. Il Mambo è disponibile sul sito web Parrot per 119,99 dollari, Grabber e Cannon inclusi. (Qui il video demo ufficiale).

Soprannominato “il primo minidrone con decollo verticale e forward flight“, lo Swing è un ibrido in grado di passare da quadcopter ad aereo, così da fornire al pilota i vantaggi di utilizzo di entrambi i dispositivi. Durante la dimostrazione la società ha potuto mostrare esclusivamente (e parzialmente) la modalità aereo, a causa delle limitazioni di spazio costituite dalle dimensioni della gabbia di volo dei droni presso lo stand Parrot. Lo Swing è leggermente più costoso, richiede infatti una spesa di 139 dollari, probabilmente a causa del fatto che la confezione comprende il controller Flypad.

Minidrone Swing

Parrot-Minidrone-Swing-01

Lo Swing ultra-leggero è pensato per l’esecuzione di manovre acrobatiche aeree ad alta velocità, le ali a forma di X consentono infatti di volare sia in orizzontale che in verticale. La capacità del device di tornare in posizione verticale in modalità quadcopter è infatti molto utile, poiché fornisce al pilota molto più controllo rispetto la modalità di volo orizzontale. Per esempio, è possibile interrompere il volo verticale del drone premendo un pulsante, ciò permetterà al drone di cambiare modalità di volo durante l’utilizzo, una manovra impossibile con altri device, come il Parrot Disco.

Acrobazie aeree e safe landing

In modalità aereo, la velocità massima può raggiungere le 18 miglia orarie e, nella fase di atterraggio, il drone passa automaticamente in modalità quadcopter. Il fattore ibrido incrementa decisamente le possibilità del device di effettuare acrobazie aeree: lo Swing esegue inversioni ad U, half-flip, e rotazioni ad alta velocità.

Autopilot e stabilità automatizzata

Con tutta probabilità Parrot Swing sfrutta la tecnologia sviluppata per Parrot Disco, dal momento che offre un sistema di stabilizzazione automatizzato per la modalità di volo orizzontale. La tecnologia utilizzata, alquanto complessa, attuabile grazie alla presenza di numerosi sensori di volo, permette di godere del veicolo anche agli utenti più inesperti. La possibilità di fermare il drone in posizione hover in qualsiasi momento risulta critica per la sicurezza in aree affollate, ed al contempo utilissima per evitare ostacoli come alberi.

Come funziona?

La società ha spiegato come funziona questo tipo di tecnologia: un accelerometro a 3 assi ed un giroscopio a 3 assi misurano il movimento e l’angolo di rotazione, mentre l’autopilot regola la posizione. Inoltre, l’autopilot mantiene automaticamente il mini veivolo ad un’altitudine costante, in modalità aereo.

Invece, in modalità quadcopter, una telecamera confronta continuamente l’immagine attuale del terreno a quella precedente (ogni 16 millisecondi), calcolando la velocità. La fotocamera può anche riprendere foto VGA (460 x 680) del terreno o del paesaggio, quando il device è in posizione orizzontale. La memoria interna con 1GB di storage permette di immagazzinare fino a 400 immagini. Un sensore ad ultrasuoni rileva la quota di volo fino a 13ft e, in quota, un sensore di pressione aiuta a controllare l’oscillazione.

Flypad Controller e Freeflight Mini Mobile app

Parrot-Flypad

Con la nuova app FreeFlight Mini per iOS e Android è ora possibile controllare tutti i droni Parrot Minidrones a breve distanza, inclusi ovviamente i dispositivi Swing e Mambo. Tramite l’applicazione è possibile configurare i Minidroni, anche in modalità offline, ed attivare tutti gli accessori (per il Mambo). Se necessitate di una connessione stabile a lunga distanza (fino a 60m / 196ft), il telecomando Parrot Flypad offre strumenti di guida ulteriormente precisi, come un joystick e diversi pulsanti. Ad ogni modo, l’esperienza migliorata tramite Flypad richiederà un extra di 39 dollari per il Mambo, mentre il Flypad è incluso nel pacchetto Swing.

Batteria

La modalità aereo permette 8.30 minuti di volo con una singola carica, mentre la modalità quadcopter dura solo 7 minuti. Il tempo di ricarica per l’ultraleggero con batteria 550mAh è abbastanza veloce: solo 30 minuti con una 2.1A.

Conclusioni

Dalla breve demo indoor che avuto luogo nel corso dell’IFA, possiamo dire che i device sono divertenti giocattoli volanti e, mentre il Mambo può volare sia all’interno che all’esterno, mentre lo Swing può sviluppare il suo potenziale solamente negli spazi aperti.  Considerate le specifiche, i prezzi  ci sembrano in linea con le prestazioni offerte (Mambo 119 dollari, Swing 139 dollari).

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA