Apple Watch Series 2: hands on e prime impressioni

apple-watch-2.running

Cupertino ho svelato l'Apple Watch Series 2, il quale vanta molte nuove caratteristiche rispetto il modello precedente. Tra queste processore più veloce, GPS integrato e WatchOS 3 aggiornato. Il device è in grado di svolgere al meglio i suoi compiti, soprattutto se siete alla ricerca di uno smartwatch che vi aiuti a rimanere in forma, persino in piscina!

Design

In realtà Apple avrebbe potuto chiamare il suo nuovo orologio Apple Watch 1S, questo a causa del fatto che la maggior parte dei cambiamenti presentati ieri a San Francisco è sotto la cover, e coinvolge in minima parte il design. Il device utilizza nuovamente il design quadrato con bordi arrotondati originale e vanta le stesse dimensioni del precedente: né troppo sottile né troppo spesso. Dal momento che il vendor tende a ripetere i suoi design per qualche generazione, non siamo affatto sorpresi.

Questa volta il dispositivo è però resistente all’acqua, mentre la prima serie Apple Watch era solo resistente agli schizzi. Il grado di protezione è IP67, il che significa che lo smartwatch è resistente alla polvere. Il nuovo Apple Watch può essere immerso alla profondità di 50 metri.

In aggiunta ai modelli classici in alluminio e acciaio inossidabile, Cupertino ha presentato 2 nuovi modelli. Il più bello (e caro) è costruito in ceramica bianca, un materiale quattro volte più resistente dell’acciaio inossidabile, secondo Apple. Il secondo è l’Apple Watch Nike+, un modello dedicato ai corridori, con un look unico ed alcuni miglioramenti del software per tracciare le corse degli utenti ed incoraggiarli a praticare sport.

Health

La società sta decisamente puntando su sport e salute, il nuovo dispositivo è infatti dotato di GPS che permetterà agli user di tenere traccia dei loro movimenti senza bisogno di utilizzare l’iPhone. Questa è senza ombra di dubbio una delle caratteristiche più attese. Anche se quello che tutti gli acquirenti desideravano risulta la connessione LTE la quale, purtroppo, non è ancora stata implementata.

Vi segnaliamo inoltre una serie di miglioramenti del software, dovuti al nuovo WatchOS 3. L’Apple Watch dispone di 5 parametri di allenamento disponibili sullo schermo in contemporanea. Il nuovo sistema operativo permette inoltre di condividere i propri Activity Ring con gli amici (e competere con loro). Tra le nuove attività implementate vi sono nuoto e allenamento per le persone costrette su sedia a rotelle.

Un nuovo inizio per le applicazioni?

Lo staff di Ubergizmo USA non ha potuto provare le nuove funzioni health durante la presentazione a San Francisco (ad eccezione di qualche breve momento nella stanza demo), ma ha avuto la possibilità di apprezzare la velocità dell’orologio, derivante in parte da Watch OS 3.0, in parte dal nuovo processore principale dell’orologio S2 SIP, il 50% più veloce rispetto l’S1.

Il lungo tempo di inizializzazione delle applicazioni era sempre stato un punto a sfavore dell’Apple Watch, ma le cose sono notevolmente migliorate. Il passaggio da un’app all’altra è ora decisamente rapido, e l’esperienza complessiva si è rivelata molto più rapida. Uno dei problemi principali del primo Apple Watch era costituito dal fatto che si faceva prima ad estrarre il telefono dalla tasca e controllare lì le applicazioni, che utilizzare l’orologio. La velocità dell’Apple Watch Series 2 riuscirà a cambiare quest’abitudine?! Staremo a vedere

Lancio

Il dispositivo sarà disponibile per il pre-order a partire da questo venerdì, mentre il lancio vero e proprio avrà luogo il 16 settembre, con un prezzo di partenza pari a 369 dollari. L’edizione White Ceramic Apple Watch Edition costerà 1249 dollari. Per coloro che non amano correre o nuotare, l’Apple Watch Series uno rimarrà comunque in vendita, aggiornato con il nuovo processore S2 SIP, a partire da 269 dollari. L’edizione Apple Watch Nike+ sarà invece disponibile a fine ottobre, al prezzo di partenza di 369 dollari.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA