Galaxy S7 Edge prende fuoco e ustiona il proprietario

galaxy-s7-edge-exploded-640x360

Finora, le notizie di Samsung Galaxy Note 7 che esplodono non sono certo mancate. Qualcuno potrebbe pensare che ci siano pronte delle azioni legali contro l'azienda per via di questo fenomeno e dei danni che sta provocando, ma pare invece che non ce ne siano, almeno per il momento. Chissà che non arrivino più avanti.

La cosa interessante è che pare che Samsung sia invece coinvolta in una causa che riguarda un telefono che è esploso, solo che il telefono in questione non è il Galaxy Note 7, come ci si aspetterebbe, ma un Galaxy S7 Edge, il top di gamma rilasciato all’inizio dell’anno che, secondo la denuncia, avrebbe causato ustioni del terzo grado al povero proprietario.

Non siamo difronte ad una serie di eventi come nel caso del Galaxy Note 7, si badi bene, ed è possibile che sia un caso isolato, quindi se avete un Galaxy S7 Edge non andate nel panico. Secondo quanto ha riferito il proprietario del dispositivo, Daniel Ramirez, il telefono ha preso fuoco nella sua tasca mentre lui stava lavorando. Ha sentito “fischiare, stridere e vibrare” e quando ha messo le mani in tasca per prendere il telefono si è ustionato perché il telefono aveva preso fuoco.
Sfortunatamente non è chiaro come sia potuto succedere, specialmente dal momento che era in tasca quindi non era in carica e non stava eseguendo alcun compito particolare.

Tags :Sources :ubergizmo usa