Facebook e Twitter insieme per limitare la circolazione di notizie false

facebook cambia policy

Fino a qualche tempo fa, per sapere cos'era successo nel mondo, ci affidavamo ai media tradizionali come la TV, la radio, i giornali e, più di recente, i diti web corrispondenti alle testate di vario tipo. Ma ora, sebbene questi mezzi siano tutti a disposizione, molti preferiscono informarsi sui social network, sui blog e così via.

Con la diffusione capillare della tecnologia, però, è sempre più facile imbattersi in persone che si definiscono giornalisti e pubblicano notizie false.
Per esempio, di recente Facebook ha erroneamente aggiunto una storia falsa sull’11 settembre ai suoi Trending Topics dimostrando che a volte anche i migliori e i più attenti sbagliano.
Tuttavia, naturalmente a Palo Alto non vogliono che la cosa si verifichi di nuovo ed è per questo che Facebook e Twitter hanno aderito ad un network che si chiama “First Draft Coalition” che punta a diminuire drasticamente il numero di notizie false che girano su internet.
La First Draft Coalition è stata creata nel 2015 con il supporto di Google. Con l’arrivo di Facebook e Twitter, il network arriva ad un totale di circa 30 aziende che si occupano di notizie e tecnologia con l’obiettivo di creare un codice di comportamento per promuovere l’affidabilità delle notizie. Inoltre, si punta ad aiutare gli utenti a verificare quali notizie siano vere e quali, invece, false.
La piattaforma in cui gli utenti possono verificare l’autenticità delle storie dovrebbe essere lanciata entro la fine di ottobre, quindi da quel momento in poi la circolazione di notizie false, almeno sui sui social network.

Tags :Sources :ubergizmo usa