Samsung Cina ha richiamato 1858 Galaxy Note 7

galaxy-note-7-design_26-in-hand-640x359

Siamo certi che alcuni utenti in possesso del Samsung Galaxy Note 7 siano un po' invidiosi dei proprietari del telefono cinesi che, a quanto sembrava, disponevano di device non a rischio esplosione. Ebbene, non è più così: Samsung Cina ha dato il via ad un recall dei telefoni.

Infatti, secondo il Consumer Watchdog cinese, Samsung Cina ha richiamato 1858 unità dell’ormai tristemente noto smartphone. I dispositivi in questione sarebbero stati infatti venduti prima del lancio ufficiale del telefono in Cina come parte di uno speciale programma di test della società. È dunque probabile che questi telefoni utilizzassero batterie Samsung SDI.

Ebbene, le ultime notizie hanno riportato che l’azienda non utilizzerà più la sua scorta di batteria per il Galaxy Note 7. Il vendor si appoggerà infatti ad un produttore cinese, responsabile di circa il 30% delle batterie all’interno del Galaxy Note 7. Oltre al ritiro, l’aviazione civile cinese ha imposto il divieto dell’utilizzo dei device sui voli. Abbiamo già sentito di provvedimenti simili da parte di altre compagnie le quali, in alcuni casi, hanno persino proibito di inserire lo smartphone nei bagagli da stiva.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA