Samsung denunciata dopo l’esplosione di un Galaxy Note 7

note-7-explode-640x480

Samsung non sta passando un bel momento per via delle continue esplosioni di Galaxy Note 7. L'azienda ha già lanciato un richiamo dei suoi telefoni e nonostante, appunto, le tante notizie di problemi, non avevamo ancora registrato alcuna denuncia contro Samsung che, invece, era stata denunciata per l'esplosione di un altro telefono.

Ma sospettavamo fosse solo questione di tempo prima che succedesse e così è stato. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Reuters, infatti, sarebbe partita la prima denuncia contro l’azienda sudcoreana per via di un Note 7 esploso. Jonathan Strobel, un signore che vive in Florida, ha sporto regolare denuncia contro Samsung perché il suo Galaxy Note 7 è esploso causandogli ustioni sul corpo.
Stando Strobel, il telefono era nella tasca davanti dei suoi pantaloni quando è esploso bruciandogli i pantaloni e causandogli ustioni di secondo grado sulla gamba. L’avvocato di Strobel, Keith Pierro, ha dichiarato: “Ha una profonda ustione di secondo grado delle stesse dimensioni del telefono, sulla coscia sinistra. Sfortunatamente per il mio cliente, il richiamo (di Samsung, ndr) è arrivato troppo tardi”.
Questa potrebbe essere la prima causa sporta contro l’azienda per via di questo ormai noto problema. Non ci sorprenderebbe, tuttavia, se nei prossimi giorni l’elenco delle azioni legali si allungasse o se emergessero notizie su una class action. Ma per ora pare che Strobel sia l’unico utente ad essersi rivolto alla giustizia per i danni subiti.

Tags :Sources :ubergizmo usa