Questi “hacker” sono riusciti a prendere il controllo di una Tesla Model S tramite Wi-Fi – VIDEO

tesla-model-s

Le smart car presentano molti vantaggi, ma anche alcuni difetti, e uno di questi ultimi è il fatto che le automobili smart sono più "hackerabili" rispetto le auto classiche. Si tratta di uno scenario inquietante se si pensa che, mentre ci troviamo al volante, qualcuno potrebbe prendere il controllo della nostra vettura a distanza, magari per condurci in una zona remota e derubarci.

In realtà questo è pressoché ciò che è successo quando gli esperti di sicurezza del Keen Security Lab, una divisione della società cinese Tencent, hanno dimostrato come sia possibile accedere da remoto ai controlli di una Tesla Model S. Attraverso l’hack, i “pirati informatici” sono stati in grado di prendere il controllo del sistema di infotainment, aprire il baule della macchina, chiudere gli specchietti laterali e persino attivare i freni mentre il veicolo era in movimento.

Tuttavia, prima che vi preoccupiate troppo, i ricercatori avevano già informato Tesla relativamente alla vulnerabilità del sistema, e hanno collaborato con l’azienda automobilistica per la creazione di una patch atta alla protezione del sistema dell’automobile. Tesla ha dichiarato a The Verge: “Nel giro di soli 10 giorni dalla ricezione della relazione da parte dei ricercatori, Tesla ha implementato un aggiornamento software (V7.1, 2.36.31) over-the-air che mette fine ai potenziali problemi di sicurezza.

Il vendor ha inoltre voluto sottolineare come la violazione della sicurezza della Model S è avvenuta in condizioni particolari. “La questione ha dimostrato che la violazione è possibile solamente nel caso il browser web sia attivato, la macchina dovrebbe inoltre essere fisicamente vicina e collegata ad un hotspot Wi-Fi pericoloso. La nostra stima realistica è che il rischio per i clienti è davvero molto basso, ma ciò non ci ha impedito di rispondere prontamente e rapidamente.

Tags :Sources :Ubergizmo USA