Game Of Thrones: George R.R. Martin & Apple presentano la versione digitale dei libri della serie

game-of-thrones-ibooks-640x438

Gli ebook presentano alcuni caratteristiche interessanti, questi ultimi possono infatti essere più rispettosi dell'ambiente, non occupare spazio fisico, ed essere interattivi. Ebbene, la buona notizia per i fan dei libri della saga Game of Thrones di george R.R. Martin è che l'autore ha annunciato di aver lanciato una versione interattiva del libro Game of Thrones, in collaborazione con Apple.

A Game of Thrones: Enhanced Edition ha esordito giovedì ed è attualmente disponibile in versione iBook come celebrazione del 20° anniversario della prima pubblicazione del libro. Secondo Martin, “stiamo entrando in un nuovo periodo della storia dell’editoria. Il libro digitale fornisce ai lettori la possibilità di sperimentare tutto questo ricco materiale secondario che non era fruibile in precedenza.

Queste edizioni migliorate, disponibili esclusivamente su iBook, includono sigilli, alberi genealogici e glossari. Tutte le informazioni aggiuntive desiderate sono lì, a portata di mano. Si tratta di un grande e stupefacente passo nel mondo dei libri,” ha aggiunto l’autore. Il libro Enhanced Edition include inoltre un estratto di The Winds of Winter, il prossimo volume della serie

Secondo l’editore di Martin, HarperCollins, l’estratto era disponibile tramite il sito internet dell’autore, ma d’ora in poi sarà un esclusiva per le Enhanced Editions. La buona notizia è che questo “sforzo interattivo” continuerà con il secondo libro, A Clash of Kings, disponibile a partire dal 27 ottobre. Il terzo librò uscirà invece il 15 dicembre, il quarto a febbraio 2017 ed infine, il quinto, a marzo 2017.

Purtroppo il volume The Winds of Winter non ha ancora una data di release. Ad ogni modo un portavoce di HarperCollins ha dichiarato: “Per il momento, riguardo la pubblicazione, non è ancora stato finalizzato nulla. In ogni caso, quando il libro sarà pronto, quest’ultimo sarà annunciato tramite il sito internet di George.”

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA