Facebook Messenger lancia la criptazione end-to-end

how_to_log_out_of_facebook_messenger-640x480

Le più popolari app di messaggistica multipiattaforma offrono da tempo la criptazione end-to-end per assicurare ai propri utenti che le loro conversazioni sono trasmesse in modo sicuro. La necessità è arrivata dopo le rivelazioni di Edward Snowden sui programmi usati dal governo per spiare le conversazioni private degli utenti.

Facebook Messenger è un’app molto popolare per i messaggi e si apprende oggi che, come le altre, ha rilasciato l’opzione per la criptazione end-to-end ai suoi utenti che sono più di un miliardo in tutto il mondo.
Questa funzione protegge gli utenti da sguardi esterni sia da parte di agenzie governative che da malintenzionati, ma anche da Facebook stessa che non sarà in grado di decriptare i messaggi che gli utenti si scambiano tra loro. L’unica nota è che l’opzione non è attivata di default, ma deve essere l’utente a farlo.

Per attivarla, bisogna toccare il nome di un utente in una normale chat e selezionare “conversazione segreta”.
Una volta attivata l’opzione, gli utenti possono continuare a chattare regolarmente. Inoltre è possibile attivare un timer di autodistruzione ai messaggi inviati che può andare da cinque secondi a 24 ore. I contenuti multimediali come i video e le GIF non possono essere inviati in conversazioni private, ma le immagini statiche, gli adesivi e le emoji sono supportati.
La criptazione end-to-end di Facebook funziona solo se entrambi i partecipanti ad una chat hanno l’ultima versione di Messenger e potranno accedere alla conversazione da un solo dispositivo, purtroppo.

Tags :Sources :ubergizmo usa