CEATEC 2016: Ideaquest presenta OWLSIGHT, il sistema di monitoraggio dei pazienti che non richiede vincoli

owlsight_1-640x427

Tenere d'occhio un paziente 24 ore su 24, 7 giorni alla settimana, è pressoché impossibile, specie se questo compito deve essere svolto da personale in carne ed ossa. Certo, esistono diverse metodiche per monitorare i parametri vitali di una persona a distanza, ma Ideaquest ha messo a punto un nuovo metodo per tenere d'occhio i pazienti senza doverli toccare.

Soprannominato OWLSIGHT, questo è ciò che la società definisce come “un sistema di protezione a lettoappeso sopra la testa di un paziente, il quale viene monitorato tramite l’impiego di raggi infrarossi. Il sistema sarà dunque in grado di rilevare quando il paziente è seduto sul letto, quando è a quattro zampe (magari piegato per il dolore), quando si agita o si contorce e può persino rilevare segnali di pericolo che suggeriscono che il paziente si trova sul punto di cadere dal letto.

owlsight_2-640x427Segnalazioni che, a seconda del paziente, possono rivelarsi alquanto utili. Per esempio, se un paziente soffre di una qualche malattia mentale, il risveglio di quest’ultimo ed il suo alzarsi dal letto potrebbero risultare segnali che lasciano presagire una fuga. Il sistema è inoltre utile per mostrare i pazienti che sono inquieti o che richiedono assistenza immediata da parte del personale medico.

Questa tecnologia è inoltre in grado di memorizzare i movimenti dei soggetti in un registro, consentendo così agli infermieri di accedere ad una speciale cronologia, in caso di necessità. Ideaquest ha inoltre sottolineato come la privacy sia una delle caratteristiche principali del device, in quanto l’utilizzo degli infrarossi al posto della telecamera, garantisce al soggetto osservato di non essere riconoscibile nelle “immagini” riprese. OWLSIGHT è  già in utilizzo in Giappone ed in vari paesi in tutto il mondo.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA