Google Pixel: tutto quello che c’è da sapere

google-pixel-phone-launch_13

Google ha appena svelato il suo telefono Pixel. Potreste già conoscere questa denominazione se avete familiarità con la linea di prodotti Chromebook, ad ogni modo il nome Pixel significa il miglior hardware ed il miglior software di Mountain View. Lo smartphone Google Pixel presenta un design elegante, una buona macchina fotografica e l'ultimo software della società, che include Google Assistant e DayDream VR.

Specifiche e fotocamera

Il cellulare è disponibile in due modelli: Pixel (5 pollici, 1080p, 2770 mAh) e Pixel XL (5,5 pollici, QHD, 3450 mAh). Entrambi i device funzionano grazie ad uno Snapdragon 821, ovvero una versione leggermente migliorata del Snapdragon 820 SoC di Qualcomm. Il Pixel sarà disponibile con display AMOLED, nelle versioni 32 o 128GB.

L’azienda ha dedicato molto tempo al mostrare le potenzialità della fotocamera del dispositivo, che vanta molte caratteristiche interessanti. Si tratta di una fotocamera da 12,3MP con 1,55 micron pixel di rilevamento. L’obiettivo ha un’apertura F2.0, non particolarmente impressionante (l’S7 ha F1.7), ma il telefono riesce ad ottenere un punteggio DxOMark di 89, un punto in più rispetto al Galaxy S7/Note 7.
Ciò rendere il Pixel incredibilmente competitivo sul mercato. I primi risultati di DxOMark sembrano dimostrare che il Pixel si adatta perfettamente a quasi tutte le situazioni, ma dobbiamo ancora capire la velocità del device rispetto la messa a fuoco automatica (AF) e l’otturatore. Ad ogni modo, almeno finora, Google ha ottenuto dei buoni risultati in questo frangente.

Mountain View ha inoltre mostrato una tecnica di stabilizzazione video molto promettente basata sulla lettura dei dati del giroscopio 200 volte al secondo, per migliorare i video dal tremolio provocato da movimenti o vibrazioni. Anche se molte altre forme di stabilizzazione si basano su principi simili, non è chiaro se il Pixel utilizzi la stessa tecnologia di stabilizzazione video Qualcomm inclusa nell’LG V20.

Industrial design

Il telefono ha un design pulito, con poco branding. Sono presenti angoli curvi decisamente morbidi e sottili al tatto. Cellulare come il G5 di LG si basano su un concept simile, e rendono il telefono molto più “morbido” sulle mani. Gli smartphone Pixel utilizzano lo stesso approccio, ma vantano un corpo in alluminio e vetro, mentre il G5 è in metallo. Sono circolate parecchie voci rispetto il fatto che i cellulari dovessero vantare un design simile a quello dell’iPhone ma, silhouette a parte, non vi sono molte somiglianze con i telefoni Apple.

La parte posteriore del telefono non dispone di un branding in primo piano come i device Nexus, e vede solamente la presenza di una “G”. Ad ogni modo le versioni carrier-branded potrebbero vedere la presenza di loghi aggiuntivi.

Software

Gli smartphone Pixel e Pixel XL funzionano con Android Nougat ma, ancora più importante, saranno i primi a vantare il tool Google Assistant ed il cloud storage illimitato per foto e realtà virtuale DayDream.

Google Assistant può essere pensato come una versione più smart, più integrata (con altri servizi Google) di Google Now. Mentre Google Now era in gran parte Google Search con alcune capacità aggiuntive, Google Assistant è più intelligente e dispone di un suo modo di “colloquiare” e lavorare. Ciò è stato mostrato durante la Google IO. Assistant può estrarre il contesto di SMS, email e altri dati ai quali ha accesso. La metrica per il successo del tool dovrebbe essere quella del guadagno in termini di produttività derivante dal suo utilizzo.

google-pixel-phone-launch_14Cloud Storage è ora illimitato in termini di archiviazione delle foto. Si tratta di una proposta interessante se si preferisce avere una copia delle foto sui server di Google. Una funzione che sarà molto apprezzata da quegli user che non puliscono i loro device o non ordinano le fotografie. Basti pensare al fatto che a molti user capita spesso di terminare lo spazio di archiviazione disponibile sui loro telefoni.

Conclusioni

I pre-ordini degli smartphone sono già attivi. La versione del Pixel da 5 pollici costerà 649 dollari (32GB)/ 749 dollari (128GB). Il Pixel XL costerà invece 869 dollari (128GB). Nonostante ciò non sia stato menzionato da Google, i telefoni sono assemblati da HTC. Il nuovo software e le prestazioni della fotocamera sono certamente i punti di forza dei nuovi telefoni, e non vediamo l’ora di provarli! A questo link la pagina ufficiale.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA