Oculus Rift: presto potrete utilizzare il device anche senza un PC particolarmente potente

oculus-touch-2-640x360

Una delle ragioni per le quali in molti potrebbero scegliere di non acquistare un device VR come l'Oculus Rift o l'HTC Vive è che quest'ultimo richiede un PC estremamente potente. Questo mette fuori gioco tutta quella parte di consumatori che, utilizzando il PC in maniera occasionale, ne ha scelto uno non particolarmente potente.

Tuttavia si tratta di un problema che Oculus ha in mente di affrontare. La società ha infatti annunciato durante la conferenza Connect 3 che l’SDK del Rift otterrà un nuovo aggiornamento ed una nuova funzione denominate “asynchronous timewarp.” Quest’ultima avrà lo scopo di simulare un’esperienza  90fps completando le i gap dei frame persi, impedendo inoltre agli utenti di sentirsi male (nausea).

In ultima analisi ciò significa che, grazie a questo accorgimento, anche i computer di fascia bassa dovrebbero essere in grado di supportare il Rift. Di conseguenza, le specifiche minime necessarie dovrebbero essere un processore Intel Core i3-6100, 8 GB di RAM, video HDMI, porte USB 3x, e una GPU NVIDIA GeForce 960 o superiore.

Quest’ultima è una configurazione molto ragionevole rispetto la precedente, e non costerà ai consumatori un occhio della testa. Certo, è ancora necessaria una GPU di discreta potenza, ma si tratta comunque di un grande miglioramento.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergimzo USA