La Russia vuole trasformare i ripetitori in disturbatori per i missili

cellphone-tower-640x480

I disturbatori dei missili non sono esattamente un'innovazione tecnologica, ma potrebbe esserlo la modalità di impiego di questa tecnologia in programma in Russia. Infatti, secondo una notizia di Motherboard, sembra che il governo russo stia considerando di intensificare la propria difesa missilistica dotando le torri dei ripetitori telefonici con dei disturbatori missilistici.

Secondo un portavoce del ministero della difesa russo che avrebbe rilasciato alcune dichiarazioni al magazine Izvestija, “al momento i test dei dispositivi sono stati completati ed il sistema è già stato accettato nell’inventario.” Denominati Pole-21, questi disturbatori per i missili possono essere montati sui ripetitori, permettendo la creazione di un sistema di difesa “a cupola” che potrebbe coprire intere regioni, schermandole dai segnali di navigazione satellitare.

Tuttavia va sottolineato che gli Stati Uniti dispongono di missili da crociera come Tomahawk, progettato specificatamente per contrastare i disturbatori del segnale GPS, il che lascia dei dubbi sull’efficacia della configurazione attualmente in sviluppo da parte del governo russo, in ogni caso l’analista militare Anton Lavrov sembra pensare che si tratti di una buona soluzione. “La trasmissione di un segnale elementare da un satellite sta alla base di tutti i sistemi di navigazione satellitare. Pertanto, la minima deviazione dalla frequenza designata, anche per un millisecondo, determina la perdita di precisione.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA