LG ha mostrato alla stampa i 60 mila test a cui ha sottoposto l’LG V20

lg_v20_nougat-640x449

Di solito, Apple si diverte a dare qualche colpetto ai concorrenti, che si tratti di Android in generale o di Samsung, che è il più accanito competitor di Cupertino. Tuttavia, dopo il richiamo del Galaxy Note 7 per via delle esplosioni, Apple è rimasta sorprendentemente in silenzio su tutta la questione.

Invece, altri rivali di Samsung non si sono fatti scappare l’occasione di prendersi gioco del colosso sudcoreano e delle sue disgrazie. LG è una di quelle aziende che ha deciso di approfittare della situazione per promuovere se stessa. Secondo il Korea Times, pare che LG abbia invitato la stampa a fare un giro nei suoi stabilimenti del Digital Park, in Corea del Sud.

Durante il tour, LG ha mostrato ai giornalisti cosa accade dietro le quinte durante lo sviluppo dei suoi telefoni, come il recente LG V20, e come i dispositivi subiscano 60 mila test di sicurezza ed usabilità prima di essere immessi sul mercato. Pare che l’ultimo nato si sia comportato così bene da superare il test di caduta eseguito secondo gli standard militari del Dipartimento della Difesa degli Usa.

L’azienda ha eseguito tutta una serie di test, come lasciar cadere l’LG V20 su una barra di acciaio o lanciare una palla di acciaio sullo schermo, gli stress test per vedere se può reggere il peso di una persona ecc. Ora, ad essere onesti, siamo sicuri che moltissime altre aziende testano i loro dispositivi adeguatamente prima di venderli. Anche Apple ha invitato la stampa a vedere i propri processi di test dopo il “Bendgate” del 2014. Insomma, il punto è che LG ha voluto cavalcare l’onda della disgrazia di Samsung. O no?

Tags :Sources :ubergizmo usa