Goldman Sachs utilizza Spotify per assumere i Millennial

goldman-spotify-640x339

Qualche tempo fa, la ricerca di un posto di lavoro comportava il recarsi negli uffici di una determinata azienda, o la consultazione degli annunci sui giornali. Tuttavia, con i computer ed internet, gli annunci di lavoro possono essere consultati online in formato digitale. Ebbene, Goldman Sachs ha colto questa tendenza e ha iniziato ad utilizzare Spotify per le assunzioni.

Nel tentativo di cercare di attirare l’attenzione dei Millennial, l’istituto bancario ha pensato di utilizzare alcuni dei media più popolari tra i giovani per il recruiting. Naturalmente i canditati non mancano ma, la co-responsabile del brand e della strategia del vendor, Amanda Rubin, ha dichiarato che l’azienda “sta cercando di entrare in contatto con i giovani, aiutando questi ultimi a capire Goldman.

Questa non è la prima volta che Goldman Sachs ha utilizzato dei metodi “moderni” per la ricerca di candidati. Infatti, prima di questo episodio, l’istituto aveva già utilizzato piattaforme come Snapchat. Come se non bastasse la società sta dicendo addio a vecchie metodiche di recruiting come le interviste faccia a faccia, queste ultime saranno infatti sostituite da interviste video pre-registrare tramite una piattaforma denominata HireVue.

 

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA