Singapore testerà alcuni autobus self-driving

driverless-bus-640x360

Una delle peculiarità di Singapore è senza alcun dubbio la dimensione ridotta. Certo, qualcuno potrebbe lamentarsi che si tratta di un paese troppo piccolo e affollato, ma allo stesso tempo le dimensioni ridotte non possono che facilitare il rapido implemento delle nuove tecnologie sul territorio.

Ebbene, sembra che la nazione stia cercando di passare a nuovi sistemi di trasporto pubblico: gli autobus. Ebbene, due nuovi autobus self-driving saranno presto testati sulle strade pubbliche di Singapore, trasportando fino a 80 passeggeri tra la Nanyang Technological University e l’hub “eco-business” CleanTech Park. È inoltre possibile che il servizio venga esteso alla vicina stazione ferroviaria.

Dal momento che nel paese il possesso di un’automobile è sinonimo di una certa condizione economica, la maggior parte dei residenti fa grande affidamento sul trasporto pubblico. Nonostante il sistema di trasporto pubblico del paese risulti piuttosto efficiente, siamo certi che l’implemento di alcuni autobus autonomi non farà che migliorare il livello del servizio.

Nel corso di un’intervista per Channel NewsAsia, il vice presidente delle ricerca di NTU, Lam Khin Yong, ha dichiarato: “Attualmente gli sforzi di tutto il mondo sono concentrati sulle auto. Il progetto per un bus autonomo avviato a Singapore è il primo del suo genere, e avrà lo scopo di migliorare la sicurezza stradale, ridurre la congestione di veicoli, attenuare l’inquinamento e indirizzare la manodopera verso nuove sfide.

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA