Fukushima: il legname irradiato verrà utilizzato per produrre energia pulita

fukushima-640x360

Il disastro della centrale nucleare di Fukushima è senza alcun dubbio uno dei disastri nucleari peggiori dei tempi moderni, in seguito al noto incidente di Chernobyl, avvenuto nel 1986. Ebbene, il Giappone è senza alcun dubbio un paese che ama riciclare, un amore tanto profondo da spingere il governo a (tentare) di evitare qualsiasi tipo di spreco, anche quando si tratta del legname irradiato di Fukushima.

Infatti, secondo una notizia di Bloomberg, il governo giapponese si sarebbe rivolto alla società tedesca Entrade Energiesysteme AG, che utilizzerà il legno irradiato per generare energia. L’azienda ha preparato 400 macchine (delle dimensioni di un container) che convertiranno la biomassa in energia, generando circa 20 megawatt di potenza.

L’idea è quella di contribuire a ridurre la massa di rifiuti di legno leggermente irradiati del 99,5%. Nel corso di un’intervista per Bloolmberg, il direttore generale dell’azienda, Julien Uhlig, ha dichiarato: “Bruciare il legname non eliminerebbe le radiazioni, ma siamo in grado di ridurre in cenere i detriti generando al contempo una grande quantità di energia pulita. Siamo molto entusiasti del progetto, ma ammetto che parlare di radiazioni a Fukushima provoca una certa reticenza.

Ad ogni modo sembra che questa non sarà una misura temporanea. In ultima analisi, la prefettura prevedere di generare il 100% di energia da fonti rinnovabili entro il 2040, un obiettivo in netto contrasto con le centrali nucleari che sono state utilizzate nella zona.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA