Il presidente di Nintendo ha accennato al prezzo della Switch

nintendo_switch_zelda-640x360

Siamo sicuri che molti gamer si staranno chiedendo il prezzo dell'imminente Nintendo switch. Beh, considerato che l'Xbox One e la PS4 costano all'incirca 400 dollari, presupponiamo che, volendo essere competitiva, la Switch dovrebbe costare un prezzo inferiore o perlomeno uguale a quello delle console concorrenti. Un prezzo più alto non avrebbe infatti alcun senso, specie dopo il flop della Wii U.

Tuttavia immaginiamo che per avere notizie certe riguarda il pricing dovremo aspettare il prossimo anno. In ogni caso, nell’attesa, siamo lieti di informarvi che il presidente di Nintendo, Tatsumi Kimishima, avrebbe lasciato intuire il prezzo del device nel corso dell’ultimo earnings briefing dell’azienda (via GameSpot). Kimishima avrebbe infatti dichiarato: “Per quanto riguarda il prezzo, come abbiamo detto, in linea di principio, l’intenzione non è quella di vendere in perdita.

Aggiungendo: “Vorremo che i prodotti Nintendo attirassero una vasta gamma di consumatori, e vorremmo inoltre iniziare a pensare in termini di aspettative dei consumatori nei confronti dei nostri prodotti.” In termini di aspettative, la Wii aveva esordito al prezzo di 250 dollari, mentre la Wii arrivò sugli scaffali con cartellino del prezzo da 300 dollari. Questi sono i prezzi che la clientela si aspetta dalla società, indi ipotizziamo che la Switch potrebbe costare tra i 250 ed i 300 dollari.

Nintendo aveva già chiarito di voler rendere la Switch accessibile a tutti, non solo ai gamer, ma anche alle famiglie con bambini, quindi ci auguriamo che i prezzi competitivi possano diventare il “passepartout” del vendor per farsi strada nella case dei consumatori. Nel frattempo, la console sarà lanciata nella settimana del 17 marzo del 2017.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA