Uber fa squadra con General Motors per il noleggio delle vetture

uber-car-service-640x274

Iscriversi a Uber come driver è molto facile, ma vi è un grande presupposto: bisogna avere un'automobile. Purtroppo non tutti possono permettersi l'acquisto di una nuova macchina, quindi sorge spontaneo chiedersi quale potrebbe essere la soluzione giusta per i (potenziali) driver non in possesso di un mezzo. Ebbene, l'azienda ha collaborato con General Motors per permettere ai suoi utenti di noleggiare le vetture GM su base settimanale.

Il noleggio auto per i conducenti Uber in erba sarà trattato attraverso Maven, il servizio car sharing di GM, in fase di espansione negli Stati Uniti. I diver statunitensi dovranno pagare 179 dollari (più tasse e spese) a settimana per poter utilizzare le automobili a noleggio sia per scopi personali, sia per le corse Uber, senza dover versare alcun extra.

Maven sarà anche disponibile in una manciata di mercati negli Stati Uniti, ma la partnership con Uber è in fase di sperimentazione esclusivamente nell’ambito di un programma di 90 giorni, avviata a San Francisco. GM vanta inoltre un programma di noleggio auto denominato Lyft, il principale rivale di Uber.

I piloti che decideranno di prendere parte al programma potranno usufruire di Chevy Malibu, Chevy Cruze, o Chevy Trax, pagando la tariffa che vi abbiamo riportato sopra. Costo di noleggio a parte, tutti i guadagni netti andranno ai conducenti.

Tags :Sources :Ubergizmo USA