SpaceX: scoperte le motivazioni dietro l’esplosione del Falcon 9

spacex_falcon_9_flight_2-4f9ec5c-intro-thumb-640xauto-335491 (1)

Da quando il missile Falcon 9 è esploso sulla rampa di lancio, SpaceX ha bloccato tutti i lanci in programma, così da potersi prendere alcuni mesi per capire cosa era andato storto. La società è ora in grado di adottare misure adeguate per garantire che un incidente simile non si verifichi mai più, così da conservare la fiducia dei clienti che hanno scelto il vendor per portare i loro carichi nello spazio.

Durante un intervento sulla CNBC, il CEO di SpaceX, Elon Musk, ha dichiarato che l’esplosione è stata dovuta ad un “problema davvero sorprendente mai riscontrato prima nella storia della missilistica.” L’azienda ha dichiarato la scorsa settimana che il malfunzionamento aveva a che fare con uno dei tre serbatoi di elio in fibra di carbonio che si trovano all’interno del serbatoio del carburante principale. Fondamentalmente il carburante ad ossigeno liquido si è ghiacciato, solidificandosi, durante il passaggio nel secondo stadio del razzo, causandone l’esplosione.

Mentre Musk non ha spiegato nei dettagli come l’ossigeno congelato potrebbe aver colpito i serbatoi dell’elio, egli ha confermato che gli ingegneri di SpaceX sono stati in grado di replicare il danneggiamento di serbatoio d’elio. “Fondamentalmente si tratta di una combinazione di elio liquido, materiali composti avanzati in fibra di carbonio e ossigeno solido,” ha dichiarato Musk. La società ha già rassicurato i clienti affermando che i test di lancio riprenderanno nel prossimo futuro, il primo razzo dovrebbe partire per lo spazio il mese prossimo.

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA