Vine potrebbe essere venduta e, quindi, continuare ad esistere

vine-logo-20130201

Siamo sicuri che in molti si sono dispiaciuti quando è uscita la notizia che Twitter avrebbe spento per sempre Vine. Di certo la piattaforma non era più quella degli inizi, specialmente dopo l'affermazione di altre piattaforme come Snapchat, Instagram e considerata la posizione di dominio assoluto di YouTube, ma aveva ancora un certo seguito e qualche celebrità tutta sua.

La buona notizia è che c’è una possibilità che Vine non venga spento del tutto. No, non è perché Twitter ha cambiato idea sulla questione, ma perché, stando ad una notizia riportata da TechCrunch, pare che l’azienda stia prendendo in considerazione l’ipotesi di venderlo ad altre aziende che potrebbero avere interesse a mantenere attivo il servizio.
Non chiaro chi siano i potenziali acquirenti di Vine, ma sembra che Twitter abbia ricevuto una serie di offerte dall’Asia. TechCrunch non riporta i nomi di queste aziende interessate alla piattaforma, ma una di queste potrebbe essere LINE, l’app giapponese di messaggistica.

Non c’è modo, al momento, di sapere se questa indiscrezione risponda a verità o se una di queste ignote aziende abbia offerto a Twitter una quantità sufficiente di denaro per convincerla a vendere. Lo scorso mese, aziende come Pornhub avevano tentato, quasi per gioco, di fare un’offerta, ma la cosa era morta lì. Al momento, nessuno ha pubblicamente manifestato interesse per Vine, quindi, se siete fan dell’app, incrociate le dita.

Tags :Sources :ubergizmo usa