Google Translate ora tradurrà con la Neural Machine Translation

google-translate-640x388

Chiunque abbia mai usato un servizio di traduzione online come Google Translate sa abbastanza bene che a volte il risultato è tutt'altro che preciso. Per tradurre singole parole, va anche bene, ma se proviamo con frasi intere o addirittura brani completi, la questione cambia e non di poco perché il traduttore non riesce a cogliere il contesto o a inquadrare determinate espressioni.

Tuttavia, Google conosce bene il problema e negli anni ha apportato alcuni aggiornamenti al suo servizio di traduzioni e ora vuole elevare il livello delle traduzioni. L’azienda ha infatti annunciato quale sarà il prossimo aggiornamento: Neural Machine Translation. Questo permetterà al sistema di tradurre intere frasi invece che le parole ad una ad una rendendo, in questo modo, anche il contesto.

“Usa un contesto più ampio per aiutare a trovare la traduzione migliore – spiegano da Mountain View -, che poi viene sistemato per essere più simile alla lingua parlata con una grammatica adeguata”. Google inizierà a diffondere la Neural Machine Translation per un totale di nove lingue, per ora, tra cui Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Portoghese, Cinese, Giapponese, Coreano e Turco (no, niente italiano per ora).
Sicuramente, nel tempo, arriveranno altre lingue, ma Google ha fatto sapere che dato che queste comprono il 35 per cento delle richieste a Google Translate, ha senso cominciare così.

Tags :Sources :ubergizmo usa