Gli hacker possono utilizzare le cuffie per ascoltare le vostre conversazioni

cuffie-hacker

Probabilmente avrete già osservato una foto del CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, seduto davanti ad un portatile con la webcam oscurata ed il microfono smontato. Questo poiché vi sono hack ed exploit che potrebbero accedere alla vostra webcam e al vostro microfono, raccogliendo contemporaneamente, ed illegalmente, video e audio.

Tuttavia sembra che sia necessario stare attenti anche alle cuffie. Infatti, i ricercatori della Ben Gurion University di Israele sono recentemente riusciti a creare un malware in grado di piratare la funzione audio jack retasking dei codedc Realtek, solitamente in bundle nella maggior parte delle schede madri per PC. Quello che succede è che le cuffie possono essere utilizzate per ascoltare gli utenti.

Ma come è possibile? Le cuffie non dovrebbero essere destinate esclusivamente alla riproduzione di suoni?! Beh, non proprio, in quanto quando parliamo le vibrazioni e le onde sonore emesse dalla nostra bocca arrivano al diaframma delle cuffie, che possono fungere da pseudo-microfono. Ad ogni modo, per funzionare, questo malware deve essere installato per funzionare.

Nel video qui sotto potete osservare come la qualità del suono ottenuto risulti abbastanza decente. Purtroppo non sappiamo se RealTek rilascerà una patch per risolvere questo problema. Tuttavia la buona notizia è che non vi sono ancora state segnalazioni dell’utilizzo di questo exploit. In ogni caso esiste un semplice metodo per ovviare al problema: staccare le cuffie dal PC quando non le state utilizzando.

 

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA