Scooter self-driving: primi test a Singapore

smart_scooter_2-640x360

Se vi stiate chiedendo quale sia la nazione nella quale ha luogo il maggior numero di test di vetture con tecnologia self-driving, la risposta è senza alcun dubbio Singapore. Il paese vanta infatti taxi e automobili self driving, pod driveless e persino golf cart con auto guida che trasportano i turisti in giro per l'isola. Ebbene, sembra che la nazione si stia preparando a testare i primi scooter self-driving.

Si noti che, quando diciamo scooter, non intendiamo moto come la Vespa. Parliamo invece di scooter più simili a quelli utilizzati dai disabili. Sviluppati dalla National University of Singapore (NUS), questi mezzi di trasporto pesano 50kg e sono in grado di raggiungere una velocità massima di 6kmph. Gli scooter vantano sensori integrati in grado di rilevare gli ostacoli e decidere la direzione. I mezzi di trasporto in questione sono inoltre in grado di rallentare o fermarsi quando incontrano un ostacolo.

Secondo Marcelo Ang,  professore associato di ingegneria meccanica presso la NUS nonché ricercatore coinvolto nel progetto, “la mobilità non è solo all’esterno. Gli utenti vogliono essere liberi di muoversi anche in grandi complessi, come i centri commerciali. Quindi il concetto di mobilità non si applica solo alle strade, ma a tutti i contesti nei quali si deve raggiungere un punto B da un punto A.

Lo scooter è già stato testato all’interno del campus ed è pensato per migliorare la mobilità di coloro che non sono in grado di muoversi autonomamente, o anche di tutti coloro che vogliono ridurre la loro dipendenza dalle automobili, abbassando inquinamento e tasso di incidenti. Dal momento che a Singapore le automobili sono piuttosto costose, siamo sicuri che questo scooter self-driving potrebbe rivelarsi una soluzione economica e funzionale.

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA