Facebook bloccherà i video live che violano la policy grazie all’intelligenza artificiale

dogana-facebook-free-basics-internet-egitto-counter-speech-messenger

Di solito, le immagini, i video e i testi offensivi vengono intercettati dopo che sono stati pubblicati e a volte dobbiamo intervenire noi utenti per segnalare che qualcosa non va bene perché risulta offensivo. Tuttavia, Facebook spera di cambiare le cose grazie all'uso dell'intelligenza artificiale che potrebbe essere in grado di intercettare e contrassegnare come offensivi i video live.

Facebook Live è una delle ultime funzioni introdotte dall’azienda e sta conquistando molta popolarità perché tutti i tipi di utenti ne usufruiscono, che si tratti di celebrità che vogliono interagire con i loro fan o delle aziende che presentano le novità o semplici utenti che si divertono mandando in diretta qualsiasi cosa da mostrare ai loro amici in tempo reale. Tuttavia è possibile che qualcuno abusi dello strumento e questo può succedere in molti modi, quindi se Facebook riuscisse a prevenire gli abusi, sarebbe un grosso successo.

Secondo Joaquin Candela, direttore dell’apprendimento applicato alle macchine di Facebook, è qui che entra in gioco l’intelligenza artificiale .Candela dice che questa AI “è un algoritmo che intercetta la nudità, la violenza o qualsiasi altra cosa che non risponda alla nostra policy” e categorizza i video che individua possano avere questi contenuti.L’algoritmo è già stato testato da Facebook per individuare video estremisti ed ora si applicherà ai video in diretta.

Tuttavia Candela spiega che ci sono alcune difficoltà con questa applicazione. “L’algoritmo di visione del vostro computer deve essere veloce e penso che dobbiamo puntare su quello. Inoltre, bisogna dare priorità alle cose nel modo giusto in modo che un umano che lo guarda, un esperto che comprende la nostra policy, lo possa tirare giù”. È un buon inizio, ma vedremo l’applicazione pratica: prevediamo non poche proteste.

Tags :Sources :ubergizmo usa