Ricercatori scoprono che il cervello umano è in grado di recuperare i ricordi perduti

brain-waves-640x360

Mentre alcuni di noi sono semplicemente smemorati, altri non riescono a ricordare a causa di malattie come il morbo di Alzheimer. Ebbene, siamo lieti che queste persone saranno felici di sapere che un team di ricercatori ha scoperto che il cervello è effettivamente in grado di recuperare i ricordi perduti.

Uno studio pubblicato su Science ha infatti dimostrato che un equipe di ricercatori guidata da Nathan Rose of della University of Notre Dame ha scoperto che il cervello è soggetto a piccole scosse di elettricità, in grado di far rivivere i ricordi recenti. Questo in quanto i nostri ricordi non sono veramente dimenticati, ma semplicemente rallentati ad un “impulso neuronale vicino al silenzio”.

Ma qual è il punto fondamentale di questa ricerca? Fondamentalmente questo studio ha rivelato agli scienziati che la memoria a breve termine è più dinamica e stratificata di quanto si pensasse. Grazie a questo studio si potrebbe giungere ad una migliore comprensione della capacità di cognizione umana. È inoltre possibile che questa ricerca possa portare alla messa a punto di una metodica per invertire le perdite di memoria, migliorando così la vita di molte persone.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA