Facebook chiede agli utenti di segnalare le bufale

facebook11-640x427

Il clickbait e le notizie false sono uno dei problemi su cui Facebook si sta dando più da fare in questo periodo. La questione delle bufale sostanzialmente si riferisce a notizie completamente false, mentre il clickbait ha a che fare con i titoli creati appositamente per attirare click che non sono necessariamente indice di articoli che riportano news non vere o inventate, ma che spesso sono ingannevoli rispetto al contenuto del testo.

Facebook sta lavorando ad un modo per limitare il più possibile la diffusione di bufale sul proprio sito e pare che lo sforzo sia anche nel tentativo di evitare il clickbait.

facebook_bufale

Grazie ad un recente tweet pubblicato da Chris Krewson del Philadelphia’s Billy Penn pare che Facebook abbia iniziato a chiedere agli utenti di dare un punteggio ai titoli delle notizie per aiutare lo staff a identificare i titoli fuorvianti. Nello screenshot twittato da Krewson si vede che l’utente può rispondere indicando che il titolo è, appunto, fuorviante. Le possibilità di giudizio vanno da “per niente” a “completamente”.
Facebook ha confermato a TechCrunch che è qualcosa che stanno provando a fare, ma l’azienda non ha aggiunto alcun dettaglio su come potrebbe funzionare o cosa pensano di usare per farlo funzionare definitivamente. È possibile che l’azienda stia solo cercando di raccogliere dati sul linguaggio e sul modo in cui i titoli sono costruiti in modo da poter calibrare un algoritmo su questi parametri ed eliminare automaticamente notizie del genere.
Al momento, Facebook sta già utilizzando l’intelligenza artificiale per implementare l’individuazione di video in diretta che violano la policy del social network, quindi un algoritmo per scovare articolo fuorvianti o bufale non è un’ipotesi così incredibile.

Tags :Sources :ubergizmo usa