I droni Parrot analizzano la salute dei boschi di sequoie

parrot-sequoie

Abbiamo visto come i droni possono essere utilizzati per la creazione di opere infrastrutturali, nella fotografia e nel cinema, e persino per finalità di ricerca e soccorso. Ebbene, sembra che questi particolari device potrebbero risultare utili nello studio dell'ambiente e nel controllo dell'ecosistema.

Infatti, grazie ad una partnership tra Parrot e UC Berkley, i droni della società saranno utilizzati per controllare lo stato di salute delle sequoie giganti, in particolare quelle che potrebbero essere state danneggiate dalla siccità. Prima di ciò, per ottenere informazioni,  i ricercatori erano costretti a scalare personalmente gli alberi.

Non si tratta di un risparmio prezioso solamente in termini di tempo, in quanto la scalata di una sequoia risulta un’impresa piuttosto pericolosa. Stando a ciò dichiarato dal Dr. Todd Dawson, docente presso l’Università della California Berkeley, “affrontare un problema enorme e di fondamentale importanza come il cambiamento climatico richiede una ricerca che conduca a soluzioni. I droni con i loro nuovi sensori sono potenti strumenti che consentono di guardare molto da vicino sia singoli alberi che un interno bosco.

il Dr. Gregory Crutsinger, il responsabile dei Programmi Scientifici di Parrot, ha aggiunto: “Si tratta di una collaborazione che troviamo a dir poco affascinante. Stiamo combinando una serie di competenze tra la rete scientifica e il tree climbing professionale per poter mappare la struttura interna della corona di un albero tramite una scansione all’avanguardia effettuata da un drone.

Tags :Sources :Ubergizmo USA