AT&T restituirà 88 milioni di dollari a 2.7 milioni di utenti

att-outside-logo-sign

A volte, quando si controllano le bollette, è facile sentirsi sopraffatti da tutti gli addebiti, alcuni dei quali provengono da società delle quali non si è mai sentito parlare (di solito le case madri di aziende minori) o, talvolta, di banche o compagnie che utilizzano determinati codici per identificare alcuni tipi di servizi.

Solitamente finiamo per pagare senza pensarci troppo. Tuttavia, un paio di anni fa, AT&T è stata accusata da FTC di mobile cramming, ovvero dell’aggiunta di tasse di terze parti aggiunte alle bollette dei clienti senza l’autorizzazione di questi ultimi. Le tasse aggiunte sono relative a servizi come oroscopi, suonerie, “consigli d’amore” e “curiosità”. Come parte della transazione, AT&T ha accettato di rimborsare i clienti con 88 milioni di dollari in totale.

Secondo la FTC, circa 2,7 milioni di consumatori sono state vittime del mobile cramming, il che significa che ogni cliente dovrebbe ricevere circa 31 dollari di rimborso. Il rimborso dovrebbe apparire nel credito della bolletta entro 75 giorni.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA