Le automobili self-driving di Uber sono ora disponibili a San Francisco

uber-self-driving-san-francisco-640x356

Uber ha lavorato a lungo per sviluppare la sua tecnologia di auto-guida e ha mostrato i suoi progressi inserendo delle automobili self-driving nelle strade di Pittsburgh. Al momento il servizio si sta espandendo ad altre città degli States. Le vetture self-driving di Uber sono infatti arrivate a San Francisco. La città è il secondo luogo al mondo nel quale Uber sta permettendo ai suoi utenti di viaggiare su auto che si guidano da sole.

Ma, dal momento che l’azienda non produce automobili, Uber sta utilizzando una flotta di SUV Volvo CX90. Questi ultimi sono equipaggiati con un lidar che utilizza raggi laser e tecnologia wireless avanzata che consente alle vetture di guidarsi da sole. Dal momento che le autorità di regolamentazione locali non consentono (ancora) ai veicoli self-driving di circolare liberamente su strada, un pilota umano sarà comunque a bordo per ragioni di sicurezza.

Il lancio a Pittsburgh ha avuto luogo su scala limitata. La società ha infatti scelto di fornire un piccolo numero di vetture auto-guidanti ad un numero limitato di utenti di fiducia. Invece, a partire da oggi, ogni passeggero che richiederà una corsa UberX a San Francisco potrebbe essere accolto in una vettura self-driving. Le vetture self-driving saranno disponibile su base casuale e, nel caso un utente stia per viaggiare su un’automobile dotata di tecnologia di auto-guida, riceverà una notifica che permetterà a quest’ultimo di scegliere di rinunciare alla corsa, prenotando una vettura normale.

 

 

Tags :Sources :Ubergizmo USA