Il curioso distributore automatico di Google all’aeroporto di San Josè

project_fi_vending-357x640

Se mai vi dovesse capitare di trovarvi all'aeroporto di San Josè, date un'occhiata al distributore automatico che vedete nell'immagine qui sopra. Com'è evidente, non di stratta del solito distributore automatico in cui si possono comprare delle bibite o degli snack o, perfino, dei panini.

Invece è un distributore installato da Google e che fa parte di Project-Fi. L’idea è quella di fornire ai viaggiatori oggetti che possono essere utili durante i loro viaggi. Al suo interno potete trovare cavi per ricaricare i vostri gadget, le mascherine per dormire o i calzini: tutte cose che mentre viaggiate possono effettivamente tornare utili.
Purtroppo, però, a quanto pare, non tutti possono accedere al Project-Fi Travel Trolley, come si chiama il distributore in questione. Solo gli utenti di Project-Fi, infatti, potranno accedere agli oggetti presenti nel distributore automatico di Google.

Inoltre, stando a quanto fa sapere la stessa Google, può essere prelevato solo un oggetto ogni 24 ore, ma la cosa migliore è che sono lì a disposizione, gratuitamente.
Quindi, chiunque abbia aderito a Project-Fi cosa deve fare per usarlo? Google ha fornito delle istruzioni: bisogna digitare un codice dal proprio dispositivo Fi che a sua volta produrrà un codice QR sullo schermo de dispositivo stesso. A quel punto bisogna “mostrare” il codice QR al distributore che lo scansiona: ora sarà possibile scegliere il prodotto che si vuole.
Certo, le mascherine per dormire e i calzini possono essere utili, ma siamo pronti a scommettere che i cavi per le ricariche andranno per la maggiore. Del resto, quante volte avete dimenticato il caricabatterie a casa o nell’ultimo hotel dove siete stati?

Tags :Sources :ubergizmo usa