Apple: per Greenpeace non rispetta il Pianeta

greenpeace chart.jpg
Greenpeace ha classificato Apple ultima - ancora una volta - nel suo rapporto trimestrale delle aziende che rispettano questa sfera girevole blu e verde su cui viviamo e quelle che, invece, non lo fanno.Un po' rigido, probabilmente, ma la classifica stilata da Greenpeace - con la quale naturalmente Apple è in disaccordo - si riferisce alle politiche di riciclaggio adottate e all'uso di sostanze tossiche contenute nei prodotti delle varie aziende.

La cinese Lenovo ha sclazato Nokia dalla vetta della classifica, ma Apple resta fermamente confinata in fondo alla lista. Greenpeace ha anche lanciato la campagna "Green My Apple" dedicata a coloro che amano i prodotti Apple ma vorrebbero che fossero pi√Ļ ecocompatibili.
Nel rapporto si legge: "Per un'azienda come Apple che dichiara di essere leader nel design dei prodotti, √® abbastanza sorprendente ritrovarsi in fondo alla classifica. Mentre altri produttori pi√Ļ lenti hanno conquistato posizioni, Apple non ha apportato alcuna modifica alle sue politiche o pratiche fin dal lancio della nostra Guida nell' agosto 2006. L'azienda si classifica male rispetto a quasi tutti i cirteri di valutazione". Non a caso, Greenpeace Italia ha organizzato una protesta in occasione dell'apertura dell'Apple Store di Roma.

Come era prevedibile, Apple ha negato i risultati del rapporto. Leggete qui il documento completo di Greenpeace e traete le vostre conclusioni.
Gizmodo UK
L'Onu contro la spazzatura hi-tech