La fotocamera che permette la messa a fuoco dopo lo scatto

Ramesh-compare.jpg
Sapete cos'è davvero fastidioso? Scattare una foto e rendersi conto, dopo, che l'autofocus non ha funzionato e la foto è sfocata. Non c'è davvero niente che possiate fare a questo punto, quindi avete una brutta immagine e i vostri amici adesso sanno quanto siete incapaci con la macchina fotografica. Ecco una macchina che può aggiustare le foto dopo che le avete scattate. Certo, potete usare qualche filtro di Photoshop per ridurre la sfocatura, ma il risultato non sarà mai quello sperato. Fortunatamente è in arrivo un nuovo componente hardware fotografico che vi darà la possibilità di intervenire sulla messa a fuoco dopo lo scatto.

Sviluppato dagli scienziati al Mitsubishi Electric Research Labs, la fotocamera a campo di luce eterodina usa una maschera con un'apertura prestabilita inserita tra l'obiettivo e il sensore che permette di giocare con la profondità di campo di una foto dopo che è stata scattata. Volete lo sfondo a fuoco e ciò che è in primo piano no? Cambiate i settaggi e la vostra immagine apparirà come volete. Le foto sopra mostrano uno scatto sfocato, uno ritoccato con Photoshop e, in fine, uno aggiustato con questo nuovo sistema. E' una cosa abbastanza impressionante, ma non si sa ancora quanto ci vorrà prima che venga inserito nelle prossime Powerhot.
Gizmodo USA