Un sensore per le sostanze chimiche nei cellulari?

look_out_for_that_bomb.jpg
Quesi simpaticoni del Dipartimento per la Sicurezza Interna degli States hanno avuto un'altra idea brillante. Il vice direttore Rolf Dietrich pensa che sarebbe "una cosa molto, molto intelligente" attrezzare tutti i cellulari con uno speciale dispositivo in grado di individuare isotopi radioattivi, agenti chimici tossici, antrace e ogni altra cosa raccapricciante che potrebbe colpire gli innocenti e ignari cittadini che amano l'America.

Riuscite a immaginare quanti falsi allarmi si genererebbero grazie a questo dispositivo? Costerebbe solo pochi trilioni di dollari all'anno tenere traccia degli stati d'allarme lanciati dai pi√Ļ di 190 milioni di cellulari in circolazione negli Stati Uniti. Forse il Dipartimento della Sicurezza Interna potrebbe distribuire qualche borsa di plastica anti-esplosivo come quelle che danno all'aeroporto, e tutti gli americani potrebbero mettersele in testa per proteggersi dai terribili agenti tossici dei malfattori terroristi.
Gizmodo USA