Delaware, i vagono della metropolitana diventano barriere coralline


Il Dipartimento per le Risorse Naturali e il Controllo dell'Ambiente del Delaware, negli USA, sta facendo un uso tanto originale quando eccezionale dei vagoni della matropolitana in disuso: li stanno gettando al largo delle coste per creare delle nuove barriere coralline. I risultati sono già positivi perché i fondali dell'oceano stanno già traendo benefici dalla nascita di nuove piante acquatiche, spugne e cozze. E' quello che è successo, involontariamente, con le centinaia di relitti che si trovano sui fondali del Mediterraneo, che sono diventati l'habitat perfetto per decine di specie marine.
Le barriere naturali sono costantemente a rischio, ma nuove barriere artificiali possono aiutare a compensare il deficit. In pi√Ļ fornendo una superficie solida per la crescita della flora e della fauna, si possono dare enormi benefici all'ecosistema sottomarino. Attualmente la barriera rigniovanita √® formata da 700 vagoni della metropolitana affondati, e il numero continua a crescere. Ma, attenzione, non √® un nuovo parco giochi, quindi, signori subacquei, abbiatene cura.

Gizmodo USA