Forse non tutti sanno che la chiocciola @ ha quasi 500 anni di vita


La usate ogni giorno. In Inglese si chiama "at sign". In Italia la chiamiamo chiocciola, come gli spagnoli (arroba). Per gli slavi è "scimmia". Ma cosa significava il segno @ 473 anni fa?
Il 4 maggio del 1536, Francesco Lapi, un mercante fiorentino che si trovava a Siviglia, in Spagna, usò il simbolo @ in una lettera, il primo esempio conosciuto di documento che contiene questo simbolo. Allora si riferiva al numero di "anfore" che avrebbero viaggiato dentro tre navi che partivano dalla Spagna dirette a Roma. Un' "anfora" era una unità di misura di peso e di capacità usata nel commercio a quel tempo.
Il documento di cui vedete una parte nell'immagine, dice:
"Qui, un'anfora di vino, che è un trentesimo di un barile, vale 70 o 80 ducati".

In spagnolo, la parola usata per indicare questa misura era “arroba” (chiocciola, appunto), che √® il nome con cui il simbolo @ viene chiamato ancora oggi. Pi√Ļ in l√† nel tempo, il simbolo venne conservato nelle tastiere delle macchine da scrivere: le persone hanno continuato ad utilizzare il segno della chiocciola attraverso i secoli ed era di uso comune nella contabilit√† commerciale dove significava “al prezzo di”.

Era il 1971 quando Ray Tomlinson vide il simbolo e pensò che poteva essere utile aggiungere il mail server host al nome di chi riceve una email:
“Ho deciso di apporre una chiocciola e l’host name al nome dell’utente (al login). Mi chiedono spesso perch√© abbia scelto questo segno: √® solo perch√© ha senso. Lo scopo del simbolo (l’at sign, in inglese) era di indicare un prezzo (per esempioo, 10 oggetti @ 1.95$). Io ho scelto il simbolo “at” per indicare che l’utente si trova presso (la traduzione dell’inglese “at”) quel dominio“.

Il resto, come si dice, è storia. La scoperta non è recente, ma è una di quelle curiosità che non tutti conoscono e che è divertente sapere.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :