Dell punta sul bambù per il suo packaging ecosostenibile e a basso impatto ambientale


DELL ha deciso di fare un passo avanti verso la riduzione dell'impatto del packaging sull'ambiente. Avete presente tutte quelle scatole e scatoline, sacchetti e sacchettini? Bene, Dell ha scelto di puntare sul bambù per sostituire carta, schiuma e cartone ondulato. I Dell Inspiron Mini 10 e Mini 10v verranno impacchettati nel bambù, che è un materiale altamente rinnovabile e biodegradabile. E mentre il bambù sarà utilizzato soprattutto per gli involucri interni, l'esterno sarà fatto con materiali di recupero al 25%, che non è tantissimo, ma è sempre meglio di niente. Entro il 2010, l'azienda spera di allargare il nuovo packaging al più ampio numero di prodotti.

Il bambù, oltre ad essere altamente biodegradabile, cresce anche molto in fretta quindi è facilmente rimpiazzabile, a differenza delle querce utilizzate per produrre la carta. In più, è un materiale robusto e le radici delle piante proteggono il suolo dall’erosione e aiutano a prevenire frane e smottamenti.

Poiché il bambù è un materiale nuovo di cui non è previsto il riciclo nei centri abitati, Dell sta lavorando con Georgia Pacific, UGS e Environmental Packaging International per certificare e catalogare il packaging per il riciclo, secondo le linee guida della Federal Trade Commission. “L’utilizzo del bambù per il packaging di prodotti elettronici è una novità, ma le sue potenzialità non possono essere ignorate – ha detto Oliver Campbell, senior manager packaging worldwide di Dell -. Utilizzato come packaging per i nostri prodotti di mobility, è una soluzione forte, sostenibile e poco costosa. Stiamo lavorando su questo e su altri prodotti agricoli utilizzabili come packaging per tutto il nostro portafoglio”.

[Fonte: Dell]

Tags :