Un adolescente chiama la polizia perché i genitori gli sequestrano la Xbox


Un ragazzino di 15 anni di Buffalo Grove, alle porte di Chicago ha chiamato la polizia, domenica scorsa, per sapere se i suoi genitori avessero il diritto si sequestrargli la Xbox. La polizia ha preso la cosa molto seriamente e alcuni ufficiali si sono recati a casa del ragazzo per spiegargli che doveva dare retta ai suoi genitori anche se non hanno chiesto cosa avesse fatto la piccola peste per meritarsi la punizione.
Beh, almeno non è impazzito al punto tale da cospargersi di kerosene e dare fuoco alla casa come ha fatto un teen ager giapponese perché la madre gli aveva sequestrato le action figures di Gundam.
[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :