Nokia manda la polizia russa a recuperare il suo N8


Lo scorso Aprile, poco dopo lo scoop di Gizmodo USA sull'iPhone 4, il blogger moscovita Eldar Murtazin ha pubblicato una recensione dell'N8 di Nokia, che non era ancora uscito, sul suo sito mobile-review.com. Nokia, che per distinguersi da Apple aveva dichiarato di non volere far causa al blogger perché "noi non siamo la Stasi", aveva comunque chiesto la restituzione del dispositivo. Stanca di settimane di richieste inutili, Nokia ha chiamato la polizia russa perché recuperasse il telefono per conto dell'azienda.
Murtazin ha scritto la famosa recensione basandosi su un prototipo funzionante di cui era venuto in possesso. La prima richiesta di restituzione di Nokia era avvenuta tramite un post su uno dei loro blog ufficiali e si intitolava "uno dei nostri bambini è scomparso". Il post finiva dicendo "non siamo la polizia segreta e vogliamo mantenere intatta la nostra cultura di apertura".

L’apertura, a quanto pare, non √® stata sufficiente a riottenere il telefono e adesso Nokia si √® rivolta alla polizia, non segreta, russa.
Bloomberg riporta le dichiarazioni di un portavoce dell’azienda finlandese.
“Per molte settimane abbiamo chiesto formalmente la restituzione di tutte le propriet√† Nokia possedute senza autorizzazione da Mr. Murtazin e lui ha evitato di rispondere… Alla fine abbiamo dovuto contattare le autorit√† russe perch√© ci aiutassero a recuperare i dispositivi di propriet√† di Nokia”.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :