La piscina…da portare in barca

Questa curiosa invenzione pu√≤ rivelarsi effettivamente parecchio utile in molti casi. Creata dalla italiana¬†Euroship si tratta di una piscina gonfiabile che si estende dal retro della barca dopo essere stata opportunamente agganciata. Le parti gonfiabili fanno in modo che i bordi restino a galla mentre il fondo bucherellato consente all’acqua marina di riempire la piscina. La funzione principale di questo oggetto √® quello di tenere lontani fastidiosi pesci e soprattutto meduse.

La Magic Swim, cos√¨ si chiama, √® stata ideata dall’ingegnere navale Paolo Natalino con il fine anche di proteggere i bagnanti da eventuali incidenti che potrebbero avvenire in mare a causa dell’eventuale urto tra bagnanti e barche di passaggio. Infatti, come spiegano proprio i ragazzi di Euroship, l’incremento del traffico marino √® causa di un aumento di questi eventi.

Tutto il set pesa solamente 20kg il che lo rende facilmente facile da trasportare, quando è estesa la piscina presenta anche una scaletta interna per consentire di risalire con facilità. Un galleggiante posto al centro di essa mantiene il fondo semirigido permettendo di camminarci sopra.

Tra i difetti che possiamo notare annoveriamo proprio questo galleggiante che rende la piscina alta al massimo un metro e mezzo. Sarebbe stato bene rendere il fondo pi√Ļ basso, pi√Ļ di due metri, per consentire a chiunque di potersi fare una comoda nuotata. In questo modo la piscina sembra invece pi√Ļ adatta ai bambini.

Tags :